Il Portale di tutte le danze https://danzaclassicaemoderna.com Il portale della Danza in ogni sua forma Wed, 07 Aug 2019 01:37:57 +0000 it-IT hourly 1 Danza Creativa per bambini https://danzaclassicaemoderna.com/danza-creativa-per-bambini/ Wed, 07 Aug 2019 01:37:17 +0000 https://danzaclassicaemoderna.com/?p=233 La danza per bambini è un sistema meraviglioso di farli entrare a contatto con  il corpo, l’espressività e la creatività. Insegna loro ad esplorare le possibilità, educandoli ad aumentare i tempi di attesa e...

The post Danza Creativa per bambini first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
La danza per bambini è un sistema meraviglioso di farli entrare a contatto con  il corpo, l’espressività e la creatività. Insegna loro ad esplorare le possibilità, educandoli ad aumentare i tempi di attesa e di attenzione, ad imparare a seguire delle regole, a canalizzare l’energia verso la comunicazione. Li aiuta ad esprimere con il corpo le tensioni, le ansie, gli stress ed a dar sfogo agli eccessi di energia, che a volte si accumulano stando molte ore fermi a scuola. 

Dopo una lezione di danza il bambino è certamente un po’ stanco ma anche molto più sereno. 

Esistono moltissimi lavori corporei dedicati ai bambini. L’importante è che ad essere d’accordo sul corso da seguire siano sia il piccolo allievo che la sua famiglia, per trarre il massimo giovamento dal corso. Per questo è fondamentale che venga fatta una lezione di prova prima di iscrivere il piccolo. Chiedete anche un colloquio con gli insegnanti o con un supervisore ai corsi, qualora presente.

Di solito non è consigliato che i genitori siano presenti al corso, soprattutto quanto più i bambini sono piccoli. Chiedete di poter presenziare gli ultimi minuti della lezione. Non allontanatevi dalla struttura se potete, almeno fino a che il piccolo non avrà preso confidenza con la situazione nuova, e se vi permettono di entrare nella lezione, non interferite con il piccolo ballerino in nessun modo: se lo incoraggiate o lo sgridate o gli consigliate di seguire l’insegnante o altro prenderà voi come punto di riferimento, perdendo il contatto con il maestro.

I bambini entrano in contatto con la danza molto velocemente se lo possono fare attraverso il gioco, che è la via più naturale. Questa modalità diventa imprescindibile soprattutto quando i bambini sono molto piccoli, in età di scuola materna.

Le lezioni di danza offrono ai bambini un percorso di scoperta del corpo, del movimento e delle loro potenzialità espressive e creative. Il corso ha la finalità di stimolare i bimbi ad avere percezione del loro corpo, a relazionarsi con lo spazio, a lavorare con il ritmo, sia con quello spontaneo, interiore che quello offerto dalla musica e sottolineato dal battito delle mani.

Con l’immediatezza del lavoro proposto nelle lezioni sotto forma di gioco il bambino esplora le sue possibilità di muoversi, ma anche di stare fermo, può sviluppare la coordinazione e la relazione con la musica.

L’esperienza corporea della danza porta il bambino a confrontarsi con concetti come peso, energia, spazio, a dare importanza al campo visivo e all’ambiente acustico, a migliorare le capacità di concentrazione e l’equilibrio grazie al lavoro sull’allineamento e sul centro di gravità. In questo percorso di danza creativa centrali sono il lavoro di improvvisazione e progettazione, che permettono lo sviluppo della creatività e le capacità espressive del bambino.

Anche l’apprendimento di piccole coreografie è importante perché incrementa la sua capacità di memorizzazione.

Parallelamente nelle lezioni si introducano esercizi idonei allo sviluppo fisico del bambino, come quelli di allineamento posturale, flessibilità e stretching.

Con i bambini più grandi si può lavorare maggiormente sul potenziamento muscolare, affrontando la danza in modo più tecnico, anche attraverso proposte coreografiche un po’ più complesse, senza però tralasciare l’elemento liberatorio ed espressivo insito nella danza.

The post Danza Creativa per bambini first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
Giocodanza https://danzaclassicaemoderna.com/giocodanza/ Wed, 07 Aug 2019 01:34:15 +0000 https://danzaclassicaemoderna.com/?p=231 Giocodanza® Il metodo Giocodanza® nasce dalla ricerca e dalle esperienze di Marinella Santini. Il metodo Giocodanza® Dopo una vita dedicata alla Danza Classica Accademica, con un diploma conseguito all’Accademia Nazionale di Danza di Roma, Marinella Santini ha scelto di...

The post Giocodanza first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
Giocodanza®
ninos460_150

Il metodo Giocodanza® nasce dalla ricerca e dalle esperienze di Marinella Santini.

Il metodo Giocodanza®

Dopo una vita dedicata alla Danza Classica Accademica, con un diploma conseguito all’Accademia Nazionale di Danza di Roma, Marinella Santini ha scelto di proseguire il suo percorso dedicandosi ai bambini, creando un metodo per avvicinare i bambini alla danza che ha chiamato Giocodanza®, che è oggi un marchio depositato, a garanzia di qualità degli operatori che lo usano.Il Giocodanza® ha l’obiettivo di accostare ed educare il bambino alla danza attraverso il gioco, considerando l’attività ludica nel suo aspetto educativo. Attraverso giochi di immaginazione e fantasia e nel pieno rispetto del proprio sviluppo psico – fisico, infatti, il bambino viene condotto alla conoscenza del corpo e delle sue possibilità motorie ed espressive, alla conoscenza dello Spazio, del Tempo, della Forma, ecc. I concetti primari della Danza vengono introdotti nella lezione sotto forma di gioco, utilizzando anche attrezzi – giocattolo e oggetti di uso quotidiano, atti a suscitare ulteriori stimoli creativi. L’approccio alla danza sarà in tal modo spontaneo e naturale e, nello stesso tempo, il bambino viene educato, non solo al movimento, ma alla conoscenza di sè, acquisendo in tal modo la consapevolezza ed il controllo delle proprie espressioni emotive e comportamentali. è di educare il bambino al movimento, alla coscienza di sé e alla conoscenza del corpo, in modo che possa acquisire capacità di controllo delle proprie espressioni emotive e comportamentali e migliorare le capacità cognitive. Attraverso il gioco e la fantasia, si conduce inoltre il bambino alla scoperta (o ri-scoperta) delle proprie potenzialità artistiche e creative.

bambini_rossi_150

Cosa accade durante una lezione di Giocodanza®?

Durante la lezione l’insegnante struttura gradatamente gli spazi, definisce una sequenza di attività ed una logica temporale.

Il bambino che partecipa alla lezione si sente rassicurato nel ritrovare spazi, luoghi, tempi e materiali a lui noti, da dove ripartire nel percorso di gioco ed apprendimento, evolvendo anche da un punto di vista cognitivo.

Attraverso lo spazio, l’insegnante si accoglie e risponde alle richieste profonde del bambino, favorendone i processi creativi e la formazione del pensiero.

Tenendo conto che le attività sono qualcosa di unico e diverso per ogni incontro, si possono comunque distinguere rituali, regole e tempi definiti:

– un momento iniziale in cui i bambini sono raccolti in cerchio, viene loro annunciato il materiale a disposizione e ricordate le regole (legate soprattutto al rispetto degli altri, di se stessi e del luogo);

– la lezione vera e propria, con danze-gioco per la conoscenza del corpo e delle sue possibilità motorie ed espressive, alla conoscenza dello Spazio, del Tempo, della Forma, ecc.

– i concetti primari della Danza vengono introdotti nella lezione sotto forma di gioco, utilizzando anche attrezzi – giocattolo e oggetti di uso quotidiano;

– un momento finale di dialogo su quanto avvenuto durante il gioco, di rappresentazione grafica e manipolativa, al fine di tradurre la propria emotività in linguaggi diversi e più accessibili.

The post Giocodanza first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
Danzaterapia https://danzaclassicaemoderna.com/danzaterapia/ Wed, 07 Aug 2019 01:30:55 +0000 https://danzaclassicaemoderna.com/?p=228 Danzaterapia per bambini  Il ritmo e la musica espressi attraverso il movimento e la danza diventano il veicolo per apprendere la coordinazione motoria, per prendere coscienza dello spazio e per diventare più consapevoli del proprio corpo e delle sue potenzialità e possibilità di movimento. Gli stimoli musicali così...

The post Danzaterapia first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
Danzaterapia per bambini 

Il ritmo e la musica espressi attraverso il movimento e la danza diventano il veicolo per apprendere la coordinazione motoria, per prendere coscienza dello spazio e per diventare più consapevoli del proprio corpo e delle sue potenzialità e possibilità di movimento. Gli stimoli musicali così come l’utilizzo di materiali (come ad esempio carta crespa, palloncini, elastici e tulle colorati, piume) sviluppano la creatività del bambino e la sua capacità di ascolto delle proprie emozioni.

Sul piano collettivo i laboratori sviluppano la capacità di comunicazione non verbale, di ascolto e di accoglienza degli altri.

Definizione di Danzaterapia

La danzamovimentoterapia è una modalità specifica di trattamento di una pluralità di manifestazioni della patologia psichica, somatica e relazionale, ma anche una suggestiva possibilità di positiva ricerca del benessere e di evoluzione personale.

Definizione di Danzaterapeuta

Si denominano “danzamovimentoterapeuti” (dmt) una classe di figure professionali operanti in campo

clinico e/o socioeducativo, con funzioni di prevenzione, riabilitazione e terapia, per mezzo del linguaggio

corporeo (danza e movimento) nelle sue valenze rappresentative, comunicative e simboliche. Il/la dmt:

• conosce il linguaggio corporeo, del movimento e della danza;

• conosce il processo creativo e le sue implicazioni sul piano emotivo, psicologico e cognitivo, con

riferimento a differenti modelli teorici;

• agisce dette competenze con finalità preventive, riabilitative e terapeutiche nei confronti del disagio

sensoriale, motorio, psicologico, relazionale e sociale collaborando con le altre figure professionali

deputate al suo trattamento;

• è in grado di formulare piani di intervento differenziati a seconda dell’utenza coinvolta;

• svolge la sua pratica in ambito pubblico e/o privato, nel rispetto della deontologia professionale.

(dallo Statuto A.P.I.D.)

The post Danzaterapia first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
La propedeutica https://danzaclassicaemoderna.com/la-propedeutica/ Wed, 07 Aug 2019 01:28:51 +0000 https://danzaclassicaemoderna.com/?p=226 Propedeutica alla danza La danza propedeutica è rivolta a bambini di età compresa tra i 6 e 10 anni ed è preparatoria ai futuri studi di danza, siano essi di stile classico o moderno....

The post La propedeutica first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
Propedeutica alla danza

La danza propedeutica è rivolta a bambini di età compresa tra i 6 e 10 anni ed è preparatoria ai futuri studi di danza, siano essi di stile classico o moderno. Nella danza propedeutica vengono solitamente proposti, in maniera divertente, esercizi che hanno il fine di: preparare il fisico dei bambini alla danza, migliorare la postura e correggere in maniera naturale scorrette abitudini motorie, sviluppare una conoscenza dello spazio e del tempo in maniera più o meno implicita e sempre cercando di far passare il tutto attraverso esercizi che non risultino pesanti, faticosi e noiosi. Infatti è provato da psicologi dello sviluppo e da pedagogisti che i bambini imparano meglio giocando, il gioco è infatti una dimensione naturale di sviluppo per il bambino e ogni attività educativa e di apprendimento dovrebbe passare attraverso il filtro del gioco e del ludico. Questo è ancor più fondamentale nella danza, attività di per sé atta a trasmettere gioia e giocosità, lungi quindi da stili di insegnamento basati sulla trasmissione di sequenze di esercizi stancanti, noiosi e magari non adatti al giovane fisico dei piccoli. Lo scopo è imparare a ballare divertendosi e la danza propedeutica deve perseguire questo obbiettivo.

Fino ad una certa età i bambini, in linea generale, non hanno ancora acquisito le categorie di spazio e tempo, e attraverso l’apprendimento naturale del ritmo e l’esplorazione guidata e libera dello spazio i bambini potrebbero sviluppare prima o meglio queste categorie fondamentali.

Inoltre nella danza propedeutica vengono inseriti esercizi che fanno in modo che il bambino socializzi con i compagni e sviluppi un primitivo concetto di gruppo che gioca insieme, fino ad acquisire il concetto di “corpo” che balla insieme: corpo di ballo, concetto che abbandona l’egocentrismo del singolo per una visione di “cooperazione e copartecipazione” nel ballo, perchè si balla perchè è bello e ci si diverte, e non per dimostrare chi è più bravo di chi! Questo è un messaggio fondamentale che spesso e volentieri è stato trasmesso al contrario nel mondo della danza, perdendo di vista il vero senso del danzare. Questo agirà indirettamente sull’egocentrismo tipico del bambino, stimolando gradualmente invece il senso di squadra e l’idea che ognuno ha la sua parte importante nel gruppo di danza e non solo.

Nel corso di danza propedeutica inoltre, i bambini sono portati a familiarizzare e conoscere meglio il proprio corpo, vengono trasmessi quindi, sempre in un campo di validità adatto ai bambini, concetti di anatomia in maniera naturale e pratica. I bambini impareranno a sentire i propri muscoli, le proprie ossa, prima attraverso il tatto, successivamente attraverso il movimento per finire con l’acquisizione di una percezione per attenzione sulla parte del corpo. Lo studio del corpo è fondamentale sia per acquisire una consapevolezza di sé come corpo e sia perché attraverso questa consapevolezza i movimenti potranno essere non più casuali ma naturali, sentiti e armoniosi.

Ovviamente tutto questo avverrà nel tempo, senza bloccare la forte istintività dei bambini e il loro passaggio naturale da una fase ad un’altra.

Al termine del corso di danza propedeutica che di solito dura, a seconda del gruppo e della quantità di lezioni, dai tre anni ai cinque anni, il bambino potrà scegliere se prendere il percorso di danza classica o altri, perché in ogni caso la preparazione data dalla danza propedeutica permetterà lo studio di qualsiasi altra danza.

La visione di danza propedeutica qui proposta è di un tipo di danza preparatoria che non sia obbligatoriamente connessa alla danza classica, ma che permetta di esplorare altre dimensioni musicali, il bambino al termine del percorso potrà scegliere il ritmo che più risuona in lui e fisicamente dovrebbe essere in grado di percorrere vari stili di danza, preparare il corpo e la mente non alla danza classica ma alla danza nelle sue mille forme, sganciare i limiti e potersi esprimere su qualsiasi musica in modo libero ma coerente con il ritmo.

The post La propedeutica first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
Danza classica per bambini https://danzaclassicaemoderna.com/danza-classica-per-bambini/ Wed, 07 Aug 2019 01:26:00 +0000 https://danzaclassicaemoderna.com/?p=224 Perché un corso di danza classica per bambini Il corso di danza classica per bambini prevede lo studio di esercizi preparatori alla tecnica della danza classica. Durante le lezioni si impara ad usare lo...

The post Danza classica per bambini first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
Perché un corso di danza classica per bambini

Il corso di danza classica per bambini prevede lo studio di esercizi preparatori alla tecnica della danza classica. Durante le lezioni si impara ad usare lo spazio scenico, ad ascoltare vari tipi di musica, allo scopo di avvicinare il bambino al movimento in modo più naturale e spontaneo possibile. Vengono in questo modo stimolate la creatività, la fantasia, l’interpretazione, l’improvvisazione del bambino e si elaborano, insieme all’insegnante, piccole coreografie su musiche di vari generi. Il corso di danza classica per bambini dà ai bambini spunti creativi per affrontare l’apprendimento di una danza molto complessa e completa, come la danza classica, che ha un apparato tecnico difficile ma molto affascinante.Le lezioni sono strutturate con una parte di lavoro corporeo generale (allungamenti, presa di coscienza del movimento, esplorazione delle possibilità motorie ecc) seguita da esercizi specifici che portano alla danza classica (concetti di en dehors, equilibrio, senso del giro, lavoro sull’espressività delle braccia, atteggiamento corporeo) e da una parte di lavoro più decisamente danzato, in cui il  bambino possa esprimere la sua creativtà personale, esplorando con piacere le dinamiche apprese durante la lezione.Affrontare lo studio della danza classica aiuta la crescita psicomotoria dei bambini:- aspetto cognitivo: aiuta a sviluppare le capacità di concentrazione, la memorizzazione, il senso del ritmo, l’adeguarsi alle regole proprio perché le regole sono state capite e non imposte. Lo studio delle forme e delle linee aiuta il bambino ad orientarsi meglio nello spazio e a concentrarsi sugli aspetti più razionali e matematici.- aspetto motorio: la danza classica coinvolge profondamente tutto il corpo nel movimento, e aiuta il bambino a conoscere il proprio corpo in modo completo, permettendogli di imparare ad usarlo meglio.- aspetto relazionale: la danza classica può essere un momento di sviluppo delle proprie capacità espressive e comunicative, attraverso la mediazione della forma. Il bambino, accompagnato alla conoscenza del proprio corpo e a una maggiore consapevolezza motoria ed espressiva, scopre o riscopre le proprie potenzialità artistiche e creative.

The post Danza classica per bambini first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
Flamenco per bambini https://danzaclassicaemoderna.com/flamenco-per-bambini/ Wed, 07 Aug 2019 01:23:38 +0000 https://danzaclassicaemoderna.com/?p=222 Flamenco dedicato ai bambini Un corso di Flamenco per bambini migliora le capacità di esprimere la musica attraverso il movimento grazie ad esercizi ispirati al flamenco. Il flamenco è un genere musicale molto ricco...

The post Flamenco per bambini first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
Flamenco dedicato ai bambini

Un corso di Flamenco per bambini migliora le capacità di esprimere la musica attraverso il movimento grazie ad esercizi ispirati al flamenco.

flamenco_milano_bambini__200

Il flamenco è un genere musicale molto ricco e complesso. La danza è altrettanto ricca, varia ed espressiva.

I bambini vengono condotti alla tecnica del flamenco in maniera giocosa e divertente, apprendono passi tradizionali,  alcune sequenze coreografiche e seguono un lavoro dedicato alla creatività personale tramite l’interpretazione di personaggi della tradizione folkloristica andalusa.

Perché un corso di flamenco per bambini:

§ il ritmo

prodotto con i piedi e con le mani, oppure facendo suonare le mani su spalle e cosce seguendo una serie di giochi ritmici che migliorano la coordinazione uditivo- motoria.I bambini sono affascinati dal ritmo e per loro scoprire di poter produrre suoni con il corpo è un modo per rivolgere l’attenzione al suono, alla logica del ritmo e alla memorizzazione della sequenza. I bambini producono suoni già da piccolissimi con qualunque oggetto della vita quotidiana e il flamenco, seguendo questa caratteristica innata che ogni bambino possiede, stimola le capacità attentive, migliora l’ascolto e apre le porte alla comprensione del pensiero matematico.

§ la fluidità del movimento

soprattutto delle braccia e delle mani.I gesti del flamenco sono molto belli e soprattutto gli intricati movimenti delle mani affascinano incredibilmente i bambini. Affrontare questi movimenti, attraverso il gioco e l’uso dell’immaginazione creativa, aiuta i bambini a migliorare le proprie capacità di manipolazione e rende più comunicativa la loro gestualità.

§ l’espressività corporea

I vari stili della musica nel flamenco sono molto vari dal punto di vista emozionale ed esplorano tutti i sentimenti dell’animo umano. Una danza vitale ed energica: anche quando è triste, il flamenco non è mai depresso o pessimista!

§ il gioco danzato

con vari accessori: gonna, cappello, ventaglio, scialle.Questi oggetti vengono usati nel flamenco durante la danza e intervengono nella produzione coreografica vera e propria. Sarà un momento interessante per lo sviluppo della creatività del bambino scoprire come si può usare ad esempio un cappello… e creare lui stesso modi personali per danzarci!

The post Flamenco per bambini first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
Baby Hip Hop https://danzaclassicaemoderna.com/baby-hip-hop/ Wed, 07 Aug 2019 01:21:10 +0000 https://danzaclassicaemoderna.com/?p=220 Hip Hop per bambini La danza hip hop è estremamante dinamica e ritmica. I bambini in età da scuola materna sono attratti dalla musica hip hop e vengono affascinati dalla dinamicità dei suoi movimenti....

The post Baby Hip Hop first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
Hip Hop per bambini

La danza hip hop è estremamante dinamica e ritmica. I bambini in età da scuola materna sono attratti dalla musica hip hop e vengono affascinati dalla dinamicità dei suoi movimenti.  

Seguire il corso di gioco hip hop aiuta i bambini ad esplorare il corpo e trovare modalità espressive uniche e personali: il bambino è naturalmente creativo e l’hip hop si sposa perfettamente con la creatività!

I bambini possono sperimentare la danza hip hop, migliorando le loro capacità di movimento, di coordinazione, di attenzione, di attesa, di ascolto dei ritmi e della musica e di creazione di movimenti personali.

Una lezione di danza Hip Hop per bambini prevede esercizi di riscaldamento e alcune sequenze coreografiche ma deve dedicare anche del tempo alla creatività che porta all’improvvisazione in cerchio, tipica dell’Hip hop.

The post Baby Hip Hop first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
Zumbatomic https://danzaclassicaemoderna.com/zumbatomic/ Wed, 07 Aug 2019 01:18:59 +0000 https://danzaclassicaemoderna.com/?p=218 Zumbatomic, la Zumba per i bambini A cosa viene in mente quando si sente la parola Zumbatomic? Probabilmente qualcosa di esplosivo, dinamico, energizzante, vitale. Ebbene Zumbatomic è un corso di puro divertimento, ricco di...

The post Zumbatomic first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
Zumbatomic, la Zumba per i bambini

A cosa viene in mente quando si sente la parola Zumbatomic? Probabilmente qualcosa di esplosivo, dinamico, energizzante, vitale.

Ebbene Zumbatomic è un corso di puro divertimento, ricco di energia pensato appositamente per bambini dai 4 anni in su. La Zumba è stata ideata nel 2000 dal colombiano Alberto Perez e in questi anni si è già diffusa in 125 paesi e conta circa 12 milioni di praticanti; Zumbatomic nasce per adattare la Zumba ai bambini. La sua popolarità è legata soprattutto al fatto che non impone movimenti precisi e rigorosi da seguire ma lascia l’allievo libero di esprimersi con l’intensità dei movimenti che più gli è consona.

Zumbatomic offre ai bambini e ai ragazzi la possibilità di avvicinarsi alla musica e alla danza senza però nessuna richiesta di raggiungere un certo livello di performance, o di imparare passi e figure complicate. Ogni sessione di zumbatomic è una lezione sostanzialmente ludica che riesce però ad essere molto più di un gioco fine a se stesso.

All’interno di essa il gioco si sviluppa su percorsi musicali e fisici di varia natura e la vera novità sta nella possibilita di far sperimentare ai bambini sonorità provenienti da tutto il mondo attingendo a tutte le culture.

I corsi di zumbatomic sono vere e proprie feste fitness ricche di sequenze di esercizi che si adattano sia ai più piccoli che ai più grandi. Ci si avvale di ritmi latini come merengue salsa reggaeton e cumbia ma anche di musiche irlandesi, orientali,  bollywood, flamenco, commerciale, hip hop, tango, africane…

Questa libertà di scelta è una grande opportunità per il bambino che può sperimentare giocando e ballando, tanti tipi di ritmi e magari in futuro scegliere un percorso di danza o di musica con maggiore consapovelezza.

Zumbatomic crea benessere e soddisfazione anche ai genitori in quanto favorisce nei bambini la concentrazione, la fiducia in se stessi, migliorando il metabolismo e accrescendo la coordinazione.

The post Zumbatomic first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
La Danza in tenera età https://danzaclassicaemoderna.com/la-danza-in-tenera-eta/ Thu, 14 Jun 2018 18:58:25 +0000 https://danzaclassicaemoderna.com/?p=190 Danza per bambini   La danza per bambini è un sistema meraviglioso di farli entrare a contatto con il corpo, l’espressività e la creatività. Insegna loro ad esplorare le possibilità, educandoli ad aumentare i...

The post La Danza in tenera età first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>
Danza per bambini

 

i benefici della danza

Danza per bambini

La danza per bambini è un sistema meraviglioso di farli entrare a contatto con il corpo, l’espressività e la creatività. Insegna loro ad esplorare le possibilità, educandoli ad aumentare i tempi di attesa e di attenzione, ad imparare a seguire delle regole, a canalizzare l’energia verso la comunicazione. Li aiuta ad esprimere con il corpo le tensioni, le ansie, gli stress ed a dar sfogo agli eccessi di energia, che a volte si accumulano stando molte ore fermi a scuola.

Dopo una lezione di danza il bambino è certamente un po’ stanco ma anche molto più sereno.

Esistono moltissimi lavori corporei dedicati ai bambini. L’importante è che ad essere d’accordo sul corso da seguire siano sia il piccolo allievo che la sua famiglia, per trarre il massimo giovamento dal corso. Per questo è fondamentale che venga fatta una lezione di prova prima di iscrivere il piccolo. Chiedete anche un colloquio con gli insegnanti o con un supervisore ai corsi, qualora presente.

Di solito non è consigliato che i genitori siano presenti al corso, soprattutto quanto più i bambini sono piccoli. Chiedete di poter presenziare gli ultimi minuti della lezione. Non allontanatevi dalla struttura se potete, almeno fino a che il piccolo non avrà preso confidenza con la situazione nuova, e se vi permettono di entrare nella lezione, non interferite con il piccolo ballerino in nessun modo: se lo incoraggiate o lo sgridate o gli consigliate di seguire l’insegnante o altro prenderà voi come punto di riferimento, perdendo il contatto con il maestro.

-Danza creativa
-Giocodanza
-Danza propedeutica
-Danza classica per bambini
-Danzaterapia
-Flamenco per bambini
-Hip hop per bambini

DANZA CREATIVA

 

danza per bambini

La danza per bambini

Le lezioni di danza offrono ai bambini un percorso di scoperta del corpo, del movimento e delle loro potenzialità espressive e creative. Il corso ha la finalità di stimolare i bimbi ad avere percezione del loro corpo, a relazionarsi con lo spazio, a lavorare con il ritmo, sia con quello spontaneo, interiore che quello offerto dalla musica e sottolineato dal battito delle mani.

Con l’immediatezza del lavoro proposto nelle lezioni sotto forma di gioco il bambino esplora le sue possibilità di muoversi, ma anche di stare fermo, può sviluppare la coordinazione e la relazione con la musica.

L’esperienza corporea della danza porta il bambino a confrontarsi con concetti come peso, energia, spazio, a dare importanza al campo visivo e all’ambiente acustico, a migliorare le capacità di concentrazione e l’equilibrio grazie al lavoro sull’allineamento e sul centro di gravità. In questo percorso di danza creativa centrali sono il lavoro di improvvisazione e progettazione, che permettono lo sviluppo della creatività e le capacità espressive del bambino.

Anche l’apprendimento di piccole coreografie è importante perché incrementa la sua capacità di memorizzazione.

Parallelamente nelle lezioni si introducano esercizi idonei allo sviluppo fisico del bambino, come quelli di allineamento posturale, flessibilità e stretching.

Con i bambini più grandi si può lavorare maggiormente sul potenziamento muscolare, affrontando la danza in modo più tecnico, anche attraverso proposte coreografiche un po’ più complesse, senza però tralasciare l’elemento liberatorio ed espressivo insito nella danza.

GIOCODANZA

DANZA PROPEDEUTICA

i benefici della danza da bambini

Danza da bambini

La danza propedeutica è rivolta a bambini di età compresa tra i 6 e 10 anni ed è preparatoria ai futuri studi di danza, siano essi di stile classico o moderno. Nella danza propedeutica vengono solitamente proposti, in maniera divertente, esercizi che hanno il fine di: preparare il fisico dei bambini alla danza, migliorare la postura e correggere in maniera naturale scorrette abitudini motorie, sviluppare una conoscenza dello spazio e del tempo in maniera più o meno implicita e sempre cercando di far passare il tutto attraverso esercizi che non risultino pesanti, faticosi e noiosi. Infatti è provato da psicologi dello sviluppo e da pedagogisti che i bambini imparano meglio giocando, il gioco è infatti una dimensione naturale di sviluppo per il bambino e ogni attività educativa e di apprendimento dovrebbe passare attraverso il filtro del gioco e del ludico. Questo è ancor più fondamentale nella danza, attività di per sé atta a trasmettere gioia e giocosità, lungi quindi da stili di insegnamento basati sulla trasmissione di sequenze di esercizi stancanti, noiosi e magari non adatti al giovane fisico dei piccoli. Lo scopo è imparare a ballare divertendosi e la danza propedeutica deve perseguire questo obbiettivo.

Fino ad una certa età i bambini, in linea generale, non hanno ancora acquisito le categorie di spazio e tempo, e attraverso l’apprendimento naturale del ritmo e l’esplorazione guidata e libera dello spazio i bambini potrebbero sviluppare prima o meglio queste categorie fondamentali.

Inoltre nella danza propedeutica vengono inseriti esercizi che fanno in modo che il bambino socializzi con i compagni e sviluppi un primitivo concetto di gruppo che gioca insieme, fino ad acquisire il concetto di “corpo” che balla insieme: corpo di ballo, concetto che abbandona l’egocentrismo del singolo per una visione di “cooperazione e coopartecipazione” nel ballo, perchè si balla perchè è bello e ci si diverte, e non per dimostrare chi è più bravo di chi! Questo è un messaggio fondamentale che spesso e volentieri è stato trasmesso al contrario nel mondo della danza, perdendo di vista il vero senso del danzare. Questo agirà indirettamente sull’egocentrismo tipico del bambino, stimolando gradualmente invece il senso di squadra e l’idea che ognuno ha la sua parte importante nel gruppo di danza e non solo.

La danza da giovani

danza per bambini

Nel corso di danza propedeutica inoltre, i bambini sono portati a familiarizzare e conoscere meglio il proprio corpo, vengono trasmessi quindi, sempre in un campo di validità adatto ai bambini, concetti di anatomia in maniera naturale e pratica. I bambini impareranno a sentire i propri muscoli, le proprie ossa, prima attraverso il tatto, successivamente attraverso il movimento per finire con l’acquisizione di una percezione per attenzione sulla parte del corpo. Lo studio del corpo è fondamentale sia per acquisire una consapevolezza di sé come corpo e sia perché attraverso questa consapevolezza i movimenti potranno essere non più casuali ma naturali, sentiti e armoniosi.

Ovviamente tutto questo avverrà nel tempo, senza bloccare la forte istintività dei bambini e il loro passaggio naturale da una fase ad un’altra.

Al termine del corso di danza propedeutica che di solito dura, a seconda del gruppo e della quantità di lezioni, dai tre anni ai cinque anni, il bambino potrà scegliere se prendere il percorso di danza classica o altri, perché in ogni caso la preparazione data dalla danza propedeutica permetterà lo studio di qualsiasi altra danza.

La visione di danza propedeutica qui proposta è di un tipo di danza preparatoria che non sia obbligatoriamente connessa alla danza classica, ma che permetta di esplorare altre dimensioni musicali, il bambino al termine del percorso potrà scegliere il ritmo che più risuona in lui e fisicamente dovrebbe essere in grado di percorrere vari stili di danza, preparare il corpo e la mente non alla danza classica ma alla danza nelle sue mille forme, sganciare i limiti e potersi esprimere su qualsiasi musica in modo libero ma coerente con il ritmo.

The post La Danza in tenera età first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]> La diffusione dell’ Hip Hop https://danzaclassicaemoderna.com/la-diffusione-dell-hip-hop/ Thu, 14 Jun 2018 14:35:11 +0000 https://danzaclassicaemoderna.com/?p=181 Le basi costruttive La musica Hip Hop viene composta a partire da spunti musicali preso dal soul, dal rock, dal jazz ma più in generale da qualunque fonte sonora, prendendo sempre come guida la...

The post La diffusione dell’ Hip Hop first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]> Le basi costruttive

La musica Hip Hop viene composta a partire da spunti musicali preso dal soul, dal rock, dal jazz ma più in generale da qualunque fonte sonora, prendendo sempre come guida la creatività e la ricerca della libertà dagli schemi. 

Questo ha segnato una innovazione enorme nella storia della musica, a livello planetario. Il fatto che la musica potesse venir prodotta in casa, senza costosi studi di incisione, con un computer e mezzi “poveri” permette a milioni di persone di lanciarsi in questo terreno come produttori e cantanti, e/o di identificarsi con un genere musicale alla portata di tutti. Con l’avvento di house e techno, il funky e la disco music che richiedevano ambiti musicalio più costosi e professionali, vengono in realtà superati.

Contemporaneamente si evolve il Writing, nato sul finire degli anni ’60: le scritte di protesta sui muri diventano firme ed in seguito vere e proprie opere d’arte, alla ricerca di ogni mezzo per esaltare la personalità individuale. In tutti i luoghi pubblici ove questo sia possibile, si creano ritrovi: parchi, strade, piazze, porticati diventano nuovi palcoscenici in cui i dj adottano nuove tecniche di diffusione del suono e i ballerini creano forme innovative, fantasiosissime, acrobatiche, che i nascenti maestri di cerimonia sottolineano al microfono.

La crescita dell’Hip Hop 

Il Ballo dell' Hip Hop

la diffusione dell’ Hip Hop

La decade dal 1969 al 1979 vede un proliferare di artisti che non lasciano nulla di inciso, ma che vivono la musica nel quotidiano, nella completa spontaneità. Anche parecchi musicisti di successo non incidono nulla. 

Nel settembre 1979 il rap fa la sua entrata travolgente nel mercato musicale ufficiale: improvvisamente, parte la massificazione delle incisioni rap.

Tra il 1982 e il 1984, accanto al puro divertimento ed espressione del singolo, l’Hip Hop diventa denuncia sociale. Il genere entra anche nel cinema, con film come “Wild Style” e lo stesso “Flashdance”. Nascono nuove case discografiche specializzate nel genere hip hop, come la Def Jam, la Tommy Boy, la Priority e la Sleeping Bag, che vengono prodotte e sponsorizazzate da case discografiche affermate, che permettono una diffusione a raggiera in tutto il territorio Americano e, velocemente, anche all’estero. In tutto il mondo si diffonde questa nuova musica, che viene adottata ovunque e iniziano a nascere gruppi musicali locali. 

All’inizio del 1987 i Run-DMC appaiono sulla copertina della mitica rivista “Rolling Stone” e arriva in cima alla classifica pop americana il primo gruppo rap, i Beastie Boys. Ormai il successo è totale, e cominciano a verificarsi disordini nei concerti e disastri nelle vite degli artisti.  Ricordiamo anche negli States non è raro che le persone maneggino armi. Gli scontri con la polizia diventano frequenti,

Il Ballo Hip Hop

Giradischi

 L’opinione pubblica, e soprattutto i borghesi e i benpensanti, guardano con sospetto il rap,e lo considerano violento, aggressivo e volgare. 

Inizialmente, i produttori musicali potevano incollare pezzi di altre musiche fra loro, e con questo fare il loro lavoro, ma dal 1987 questa operazione di collage non sarà più legalmente possibile. Questo implica il pagamento di diritti d’autore ed anche il fatto che i giovani si interessano ad autori del passato e li riscoprono. 

Il Ballo e lo stile della danza Hip Hop

L’ evoluzione dell’ hip hop

Si accusano artisti come Ice Cube e Ice-T di fomentare la violenza, e inizia la censura, iniziano gli ostacoli alla distribuzione e si diffonde il genere “Gangsta-rap”, dai toni mafiosi, lo stile di Dr. Dre, Snoop Doggy Dogg, Coolio, Puff Daddy, Notorius, B.I.G., Tupac Shakur. Questi ultimi due artisti muoiono uccisi dai fans rivali. 

Negli anni ’90 due fenomeni influenzano lo sviluppo dell’Hip Hop: la diffusione della  marijuana che diventa un elemento portante della cultura, e l’ispirazione all’Islam.

La diffusione mondiale

Alla fine degli anni ’90, l’hip hop è diffuso ovunque, ed è ai primi posti nelle classifiche di vendita. Offre enormi varianti locali, e viene ormai accettato come forma culturale forte e presente e si evolve in tutte le direzioni possibili, travolgendo il mondo con la sua creatività.

La “old school” ritorna quindi in voga, vecchi protagonisti tornano alla ribalta, vengono ristampati brani storici, rielaborati da dj e gruppi delle scene big beat e trip hop. Conseguenza di tutto ciò è anche una nuova fioritura di dance ed aerosol art: la creatività dell’hip hop è ormai pressoché illimitata. Resta il forte legame degli artisti con realtà sociali disagiate e marginali, ma spesso gli artisti si fanno portavoce di campagne sociali.

The post La diffusione dell’ Hip Hop first appeared on Il Portale di tutte le danze.]]>