Hip Hop

Hip Hop

Lo stile dell' Hip Hop

Hip Hop

Lip hop è una danza che si esprime seguendo i ritmi dei rappers.

Hip hop è uno stile di vita, che si riferisce ai giovani delle società multietniche delle metropoli, è un modo di vestirsi che annulla la forma ed elimina la differenza tra uomo e donna: le persone si distinguono per le loro capacità di cantare o di muoversi in modo personale, non per le forme.

La danza e la musica Hip Hop nascono da ritmi africani e sudamericani, persino dai movimenti delle arti marziali e dalle influenze reciproche fra sonorità e dina miche di tutte le etnie che si sono mescolate negli Stati Uniti nel corso del ‘900.

La storia della danza Hip Hop nasce all’inizio degli anni ‘70, con la Break Dance degli Street Dancers dei ghetti newyorkesi.

Sempre negli anni ’70, sulla costa occidentale degli USA, a Los Angeles nascono il Popping ed il Locking. Sia nella nella zona della costa orientale che in quella della costa occidentale, i danzatori si esibiscono all’interno di cerchi disegnati sull’asfalto, esprimendo le proprie abilità di movimento per ottenere il rispetto degli altri anziché confrontarsi in risse e combattimenti.

Favorendo in questo modo il potenziale creativo della danza, l’Hip Hop si evolve molto in fretta, nascono così una moltitudine di stili e movimenti anche spettacolari, che esaltano le caratteristiche personali di ogni danzatore.

Nell’evoluzione della danza hip hop i ballerini creano il proprio stile partendo dall’improvvisazione.

Stili e tecniche di hip hop

 Air posing

Hip Hop Style

Ballo Hip Hop

Animation

Boogaloo

Bopping

Centipede

Crazy Legs

Cobra

Dime Stopping

Filmore

Floating/Gliding

Funk Styles

Hitting

Locking

New Style

Popping

Puppet

Robot

Saccin

Scarecrow

Snaking

Spiderman

Sticking

Strobing

Strutting

Ticking

Tutting

Video dance

Waving

La storia dell’Hip hop

Lo stile dell' hip hop

Il Ballo Hip Hop

East Coast rap – Costa Est

Intorno al 1990, due stili hip hop erano popolari. Centrale per la Costa Ovest era  Los Angeles, mentre per la Costa Est, New York.

Durante gli anni 80, New York era il centro dell’hip hop, ma raggiunse solo un limitato successo con artisti come Kurtis Blow, LL Cool J e Slick Rick. Verso la fine degli anni 80, un gruppo chiamato Public Enemy divenne un punto di riferimento dell’hip hop.

Questo gruppo, con la sua coscienza politica e militante, ha ispirato altri musicisti hip hop, come i Native Tongue Posse, De La Soul e A Tribe Called Quest

West coast rap – Costa Ovest

La cultura del ballo Hip Hop

Hip Hop storia del ballo

Negli anni 80, la musica hip hop inizia  a diffondersi dapprima negli Stati Uniti, quando una serie di artisti di New York, come Grandmaster Flash e Slick Rick, portarono questo sound verso la west coast.Nello stesso periodo, i rappers di Los Angeles, tra cui Ice-Tee, sviluppavano il loro proprio sound, che divenne ben presto il West Coast Rap.

Durante i primi anni 80, a Los Angeles si diffondeva uno stile chiamato electro hop. Si trattava di dance music e molti critici e rappers della Costa Est lo detestarono. L’ electro hop non riscosse mai molto successo.

Fu il gangsta rap a raggiungere un po’ di successo a Los Angeles, verso la fine degli anni 80.

Nel 1989 il sound fu influenzato dall’hardcore: artisti come Ice-T, Cypress Hill, il popolare MC Hammer, P Funk e Digital Underground unirono le sonorità con beats minimalisti e contenuti sociali molti duri.

L’arrivo di Eminem dalla scena hip hop di Detroit e la sua lealtà nei confronti di Dr Dre hanno ravvivato l’industria musicale.

Southern Rap (Dirty South) – Sud

Il Ballo Hip Hop

Hip Hop Lo stile

Il rap proveniente invece dal Sud degli Stati Uniti è un tipo di hip hop che emerse durante la metà degli anni 90 come una forza molto popolare, basata prima ad Atlanta, poi estesa a New Orleans, St. Louis e Miami, attraverso altre città.

Il primo gruppo a raggiungere il successo fu Arrested Development. Il suo sound era un mondo a parte, e gettò le basi per gli innovatori del Southern Rap, Outkast e Goodie Mob durante la metà della decade. Gli Outkast, più di ogni altro gruppo, misero in risalto Atlanta nella scena hip hop, diventando velocemente uno dei gruppi hip hop più popolari. Per alcuni anni, Atlanta produsse una serie di artisti gangsta rap (tra i più noti Master P e Juvenile).

Il termine Dirty South (“Sporco Sud”) è stato attribuito a questo genere principalmente per gli accenti dei cantanti e pe l’uso di termini tipici del sud.

Gangsta rap è un tipo di hip hop i cui testi musicali parlano spesso di violenza e fatti inerenti alla vita del cosiddetto “gangster”. Questo tema ha causato una grandissima polemica e molti osservatori hanno criticato questo genere per i messaggi crudi da esso esposti, tra cui razzismo, omofobia e materialismo. I “gangsta rappers” generalmente sottolineano il fatto che loro non fanno altro che descrivere la realtà del “ghetto”.

La rivalità tra coste 

Lo stile nel ballo Hip Hop

Il Ballo Hip Hop

Nei primi anni 90, il rap era diviso da una rivalità tra le due coste. La rabbia minimalista e il furore degli artisti newyorkesi (NWA) continuava sulla scia dell’influenza dei Public Enemy, benché Dr Dre iniziasse a dominare la West Coast.

Il debutto di Dr Dre lanciò la carriera di future stelle come Warren G e Snoop Doggy Dogg.

La rivalità delle coste culminò poi nell’assasinio di Tupac Shakur e Notorious B.I.G. “Biggie”. Il rapper originario della east coast, Tupac Shaker, è considerato come il più grande performer della West Coast di tutti i tempi.

Dopo la morte di Biggie e Tupac, l’hip hop rimase una forza commerciale principale, benché non ci fosse una chiara vittoria tra le due coste. La maggior parte delle etichette principali erano in situazioni problematiche, o in bancarotta, così si generarono nuove “locations”, nuove piccole case discografiche.

Goodie Mob e gli Outkast stabilirono inizialmente Atlanta come centro hip hop, disegnando anticipatamente il pionierismo del gruppo Arrested Development, il primo gruppo dal sud a raggiungere il successo. Più tardi, Ludacris sarebbe poi diventata una grande stella del southern rap.

L’etichetta No Limit di Master P, con base a New Orleans, divenne anch’essa abbastanza popolare, benché raccolse scarso successo da parte della critica, a parte alcune eccezioni più tardi come Mystical e Juvenile. Benché il rap a ovest rimase popolare tra ascolti bianchi, i fan e i critici hip hop ascoltavano un nuovo genere di rappers della est coast, come Nas e Wu-Tang Clan, con i loro minacciosi beats, reagendo contro la supremazia pop-rap di est, Puff Daddy e Bad Boy Records.

In confronto, lo humor di Snoop, Coolio e altri rapper di ovest erano visti come leggeri e immaturi.

Con il cambio del millennio, la supremazia del rap della West Coast finì e la East Coast vide stelle come Jay-Z avere la meglio.

Jermaine Dupri, un produttore e talent scout di Atlanta, ha avuto un grande ma breve successo scoprendo giovanissime pop stars come Kris Kross, ma la sua formula ebbe enorme successo più tardi tra la fine degli anni 90 e inizio del 2000 con Lil Bow Wow, insieme ad artisti più anziani come Da Brat, Mariah Carey e Usher.

(il testo è tratto da:

http://lucaerpete.spaces.live.com/default.aspx)