Protagonista della danza: Glen Tetley

Glen Tetley (Cleveland, 1926-Palm Beach 2007)

coreografo Glen Tetley

artista Glen Tetley

Glen Tetley si avvia allo studio della danza relativamente tardi e solo dopo aver  intrapreso un percorso di studi davvero lontano, quale la medicina. Si diploma al Franklin e Marshall College, Pennsylvania, e nel 1946 si trasferisce a New York. Qui incontra Hanya Holm; entra a far parte della compagnia di danza della Holm e già nel 1948 danza in Kiss Me Kate, uno dei più fortunati musical messo in scena dalla compagnia della Holm. Il sodalizio tra i due funziona davvero bene e Tetley diventa assistente personale di Hanya Holm; fino al 1951 collabora quasi esclusivamente con Hanya. Ma la voglia di aprire la propria ricerca sulla danza a stimoli differenti è certamente una tendenza all’eclettismo portano Tetley già dai primi anni Cinquanta a fare nuove conoscenze nel complesso e vario mondo della danza e del teatro di New York. Aggiunge quindi ai procedimenti tipici della modern dance-americana lo studio del balletto classico- accademico. Studia quindi con Antony Tudor e Margareth Craske. Dal 1952 al ’54 è quindi nella New York City Opera, senza che questo gli impedisca contemporaneamente di ballare per la compagnia di John Butler (1955) e per il Joffrey Ballet (1956-57). Immediatamente dopo, l’iniziale attrazione per la modern dance viene confermata,  e nel 1957 diventa allievo di Martha Graham. Entra a far parte della compagnia della Graham nel 1958; balla in due importanti spettacoli di questa compagnia: Embattled Garden e Clytemnestra. Questo doppio binario, che caratterizza tutto il percorso di ricerca e studio della danza  di Glen Tetley, trova una corrispondenza ben precisa nello sviluppo di uno stile coreutico davvero personale, non facilmente assimilabile a categorizzazioni di alcun genere. La fortuna di questo ballerino è certamente stata anche quella di fare incontri e collaborare con i più disparati, ma sempre ad un altissimo livello, personaggi chiave della danza americana di questo periodo. Collabora ad esempio anche con la José Limon Dance Company , interpretando l’importantissimo ruolo di Jago in Moor’s Pavane. Una delle prime coreografie di Gen Tetley,  Pierrot Lunaire, ha un immediato successo di pubblico e di critica. Ma l’influenza di questo grande coreografo non si limita al contesto americano; dal 1962 al 1970 entra a far parte (come ballerino e coreografo) della Nederlands Dance Theatre. Del 1964 è  sua la coreografia The Anatomy Lesson.

performer Glen Tetley

Glen Tetley durante le prove

In ambito europeo allarga ulteriormente la propria cerchia di collaborazioni, con una produttività davvero impressionante: dal 1974 al ’76 è direttore artistico del Balletto di Stoccarda; sarà poi con il Ballet Rambert, il Royal Ballet,  il Balletto di Amburgo, l’Opera’ di Parigi ed infine con la Batsheva Dance Comppany di Israele. Ritorna in Nord America per dirigire in National Ballet of Canada. Di questo perido sono: Sargasso, 1964, Game of Noah, e Mythical Hunters, 1965; Ricercare, 1966, Freefall, 1967,  Ziggurat, 1967, Circles, 1968, Arena, 1969, Imaginary Film e Mutations, 1970; Chronochromie, 1971, ThresholdSmall ParadesLaborintus, 1972, Voluntaries e Gemini, 1973; Le Sacre du Prientemps e Tristan, 1974; Daphnes et Chloé, 1975, The Tempest, 1979. La capacità di Tetley sta nell’aver saputo dare una forte spinta di innovazione alla tradizione del balletto classico, senza però eccedere la via della sperimentazione modern; probabilmente è questa la chiave di un successo davvero fuori del comune. Non a caso importanti compagnie di balletto hanno incluso nei loro reportori i lavori di questo instancabile coreografo.

E’ il caso di Greening (1975), realizzata per lo Staatsoper di Monaco di Baviera, poi inclusa dalla  Contemporary Dance Theatre di Robert Cohan, compagnia di Londra; dalla Compagnia del Balletto di Stoccarda ed infine dall’ Harlem Dance Theatre di Arthur Mitchell. Stessa sorte per Mythical Hunters e Sphinx, rappresentati dalla compagnia italiana Aterballetto, con la quale Tetley ha collaborato come coreografo dal 1981 al 1982.